Il selfie non fa il monaco… O sì? (L’immagine online/offline: i consigli di Angela Bianchi Pt. II)

Il selfie non fa il monaco… O sì? (L’immagine online/offline: i consigli di Angela Bianchi Pt. II)
VIRGOIMAGE
IL SELFIE NON FA IL MONACO…O SÌ?
di Angela Bianchi

Carissime lettrici, ebbene si, questo è il mio motto. Si, perché nell’era dei social network e del selfie l’immagine parla di te. Eccome.

Prima ancora di leggere un articolo su un giornale, scorrere un CV o guardare un profilo sui social, siamo catturati dalle immagini. L’attenzione ricade subito sulla foto prima ancora di qualsiasi altra cosa. Una foto vale più di mille parole. Ci fermiamo a guardarla, la analizziamo, ci facciamo un’idea sulla persona in questione e decidiamo in una frazione di secondo se continuare a leggere o passare oltre.

LEGGI L’INTERVISTA AD ANGELA BIANCHI E GIOCA ANCHE TU  CON IL COLORE

Qualcuno di voi starà pensando che l’immagine, in fondo, è qualcosa di superficiale e siamo tutti abbastanza maturi e colti per non giudicare una persona dal suo aspetto, dai suoi abiti e dalla sua postura o da una foto su un social network o un giornale… O forse no? Certo maturi e colti lo siamo, ma abbiamo a disposizione tutto il tempo necessario per andare oltre l’apparenza? Abbiamo abbastanza tempo per decidere di non affidarci all’istinto? Non sempre!

E se lo facciamo noi con gli altri, probabilmente lo fanno anche gli altri con noi. Forse, allora, è il caso che, nella frenesia quotidiana e tra i mille impegni, quel poco tempo lo dedichiamo a quella parte di noi, l’aspetto esteriore, che crea un cosi forte impatto emotivo. Ci sarà sempre qualcuno che ci guarderà per la prima volta, senza sapere chi siamo e cosa facciamo e deciderà, a pelle, in pochi secondi, se entrare in contatto con noi o no.

E questo vale nella vita reale e nella vita virtuale. E’ importante mettere in luce gli aspetti legati alle propri skill e le caratteristiche personali; gli abiti che indossiamo e i colori che scegliamo, cosi come le foto che postiamo in rete, non devono essere una maschera che ci nasconde al prossimo, ma una rivelazione dei nostri tratti migliori, della nostra personalità e di ciò che possiamo offrire come persone e come professionisti.

MODA CERIMONIA: SEGUI I CONSIGLI DI ANGELA BIANCHI

Secondo un recente sondaggio di Linkedin, il 40% dei datori di lavoro ha rifiutato i cv dei candidati dopo aver visualizzato le loro foto e i contenuti sulla loro pagina Facebook e ben il 79% dei manager che assumono cercano su Google il profilo e la foto del candidato. Sono dati che fanno riflettere. La nostra immagine pubblica sui social network può aprire le porte a nuove opportunità professionali, o, al contrario, farci perdere tante occasioni.

Nell’istante in cui postiamo una foto sui social, la nostra immagine diventa pubblica, con tutto quello che ne deriva. In un mondo fatto di social media, di recensioni e epic fails virali e contagiosi alla velocità della luce, non possiamo permetterci di ingannare il prossimo ma possiamo far sì che chi ci sta di fronte, capisca subito chi siamo e quanto valiamo.

Nel mondo virtuale è importante tenere in mente 5 principi fondamentali per la pubblicazione di una foto: mostra sempre l’età che hai (inutile mettere una foto di dieci anni fa); sii coerente con la tua immagine professionale; gestisci le tue emozioni; fai in modo che si percepisca la tua unicità e la tua originalità; tieni sempre presente il tuo obiettivo (dove pubblichi e che finalità hai). E tu…che foto profilo hai?

[space_20]
[space_20]
YOU CAN’T JUDGE A BOOK BY THE SELFIE…CAN YOU?

 

by Angela Bianchi

Dear readers, I have to admit, this is my motto. Because…in the era of social media and selfies the image speaks for you. Really does.

Before we read an article, examine a CV or give a look to a social profile, our attention gets focused on images before anything else. A picture says a thousand words. We stare it, analyze it, we get the idea about that person and in a blink of an eye we decide if go forward with him/her or not.

FASHION FOR SPECIAL OCCASIONS: GET THE RIGHT TIPS FROM ANGELA BIANCHI

Someone of you could think that image is something shallow and we all are grown up people to not judge another person by its look, its style or by a picture on social networks or newspapers… aren’t we? Yes, we are grown up, but have we enough to time to look beyond appearances? Have we enough time to decide not to trust our instinct? Not always!

And if we do that we other people, probably they do the same with us. So, maybe, in our busy and frenetic life, we should dedicate that few free time to that part of us which is the reason of a strong emotional impact, our physical aspect. There will be always someone who will look at us for the first time, without to know who we are and what we do, and will decide in few seconds if getting in touch or not with us.

This is in the real life as virtually. It’s important to highlight our skills and personal traits; the clothes and colors we choose, as also the pictures we post online, should not be a mask, but they should reveal the best of us, of our personality and of what we could offer as people and professionals.

According to a recent interview on LinkedIn, 40% of bosses refused a CV after they saw photos and posts of the candidate on Facebook, while 79% of hiring managers looks for the Google profile and photo. These datas make you think. Our image on social networks can open, or on the contrary, close, so many doors.

When we post a photo on social medias, our image become public, together with all the consequences. In a world made by social networks, reviews and viral epic fails, we cannot afford to bluff but we can find a way to let the other person understand who we really are and how much important we are.

When you show a photo in the virtual world you have to keep in mind 5 key topics: show always how old are you (you cannot post a picture from 10 years ago); respect your professional image; manage your emotions; let the others could understand your originality; keep always in mind your goal (where you are posting and why). And you, what kind of profile image do you have?


image

[space_40]

 

promo_og_home

LA FELPA, NUOVA ICONA DI STILE

FULL SPOT, ACCESSORI IN GOMMA 100% PERSONALIZZABILI

CANNES 2015, I LOOK DEL PRIMO RED CARPET

Ilaria Icardi
Pazza sognatrice che ama la vita, la moda, il cibo, i viaggi e lo show business. Benvenuti nel mio (caotico) mondo ;) | I'm a crazy dreamer, in love with fashion, life, travels, food and show biz. Welcome to my (cahotic) world ;) Google+

You May Also Like

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.