Capelli tinti? Curiamoli nel modo giusto

Capelli tinti? Curiamoli nel modo giusto

Come prendersi cura dei capelli tinti? Ci guardiamo allo specchio e vediamo una chioma sana, splendente e morbida al tatto, ma dobbiamo stare attent* perché alcuni trattamenti frequenti potrebbero indebolirla e renderla opaca. Le tinture, i colpi di sole e le mèches, per esempio, sfruttano spesso agenti chimici coloranti che tendono a sfibrare il capello. Ma niente paura: con qualche piccolo accorgimento non dovremo rinunciare al nostro look preferito.

Capelli tinti, ecco cosa fare

Laviamo i capelli nel modo giusto

Idratare è essenziale perché la nostra chioma risulti immediatamente bella e luminosa. Ricordiamoci di usare shampoo e balsamo specifici per i capelli tinti. In questo modo, potremo mantenere il colore più a lungo, evitando che scarichi troppo in fretta e sbiadisca. Wella Professionals offre tantissimi prodotti e trattamenti super top, proprio come quelli dei saloni di bellezza, da fare anche comodamente a casa. Ciò grazie a un marchio attivo da più di 140 anni, che si prende cura della bellezza dei nostri capelli, tra riconoscimenti di prestigio e brevetti propri.

Facciamo una maschera una volta a settimana

Direttamente dai professionisti del settore: una volta a settimana ritagliamo un momento solo per noi e coccoliamoci con una maschera per capelli rigeneranteWellaplex di Wella Professionals è un trattamento ultra-nutriente da fare a casa nostra, immaginandoci di essere invece dal nostro parrucchiere di fiducia. Il suo potere rinforzante è l’alleato perfetto. Perché usarla? I capelli colorati possono perdere vitalità e apparire secchi e spenti. Wellaplex riaccende il pigmento e rinvigorisce il fusto, donando immediata luminosità.

Capelli tinti… HOT

Le temperature elevate possono nuocere la chioma. Evitiamo getti d’acqua bollente che danneggiano i fusti, tamponiamo i capelli zuppi appena lavati (non frizioniamo!!!) per evitare si surriscaldino troppo con l’aria calda dell’asciugacapelli, impostato comunque su una temperatura media (se non specificato diversamente sulle istruzioni, ricordiamoci di non avvicinarlo troppo al cuoio capelluto). Infine, se usiamo piastra e/o arricciacapelli, ricordiamoci di proteggerci con prodotti termo-protettori (specifici per capelli tinti).

Proteggiamo la testa con un cappello

Quando c’è molto sole (e non solo in estate) è bene usare un cappello o una bandana per coprire i capelli tinti (e non) e proteggerli da agenti fisici potenzialmente dannosi (raggi UV, vento). Se non vogliamo rinunciare allo stile, le opzioni proposte dalle tendenze street-style sono numerose per modelli, fantasie e colori. E poi… può essere anche un utile stratagemma per sentire meno freddo alla testa e alle orecchie nei mesi più freddi.

Mangiamo bene e beviamo acqua

Anche l’alimentazione fa la sua parte nella cura dei capelli tinti. Bere molta acqua è essenziale per avere una buona idratazione del fusto a partire dall’interno. Inoltre, mangiare molta frutta e verdura di stagione è uno dei migliori consigli per la nostra bellezza, oltre che un toccasana per la nostra salute. Questi cibi, infatti, sono ricchi di vitamine del gruppo B, E ed A, di sostanze come biotina, metionina e cistina e, infine, di minerali come Zinco e Ferro, essenziali per garantire al bulbo una crescita sana del fusto.

Ilaria Icardi
Pazza sognatrice che ama la vita, la moda, il cibo, i viaggi e lo show business. Benvenuti nel mio (caotico) mondo ;) | I'm a crazy dreamer, in love with fashion, life, travels, food and show biz. Welcome to my (cahotic) world ;) Google+

You May Also Like

7 Comments

Leave a Reply