Compro Casa Finalmente, dal 19/02 su Fine Living (e vi racconto la mia prima casa)

Compro Casa Finalmente, dal 19/02 su Fine Living (e vi racconto la mia prima casa)
COMPRO CASA FINALMENTE, DAL 19/02 SU FINE LIVING (E VI RACCONTO LA MIA PRIMA CASA)

Parte il 19 febbraio il programma Compro Casa Finalmente, la nuova produzione tutta made in Italy che parla di un momento molto importante nella vita di una coppia o di una famiglia: l’acquisto della prima casa.

Andare a vivere insieme o, più semplicemente, passare da un affitto a una proprietà, è un passo davvero importante, un cambiamento di vita radicale e non solo dal punto di vista economico. Bollette, mutui, più responsabilità, … E, il più delle volte, bisogna chiedere l’aiuto a papà e mamma che, spesso, ci vogliono mettere un po’ troppo il becco (grazie a Dio non è il mio caso). Inoltre, le fregature sono sempre dietro l’angolo, per questo è importante anche la scelta dei professionisti a cui rivolgersi. In questo caso, le coppie o famiglie potranno contare sul coach immobiliare Marco Ramberti.

Compro Casa Finalmente partirà domani sera, ogni venerdì alle 22 su Fine Living, canale 49 del Digitale Terrestre.

SEGUI FINE LIVING ITALY SU FACEBOOK

Compro Casa Finalmente, il nuovo programma in onda su Fine Living, canale 49 del Digitale Terrestre

COMPRO CASA FINALMENTE: VI RACCONTO LA MIA PRIMA CASA

E chi se lo scorda? È la primavera del 2014. Io e Stefano stiamo parlando e lui mi propone di iniziare a dare un’occhiata in giro, ma senza impegno. Ovviamente, quel “senza impegno” si trasforma presto in una ricerca vera e propria. Ricordo ancora la prima casa, nel centro storico di Avigliana (in provincia di Torino): io eccitatissima, con gli occhi a cuoricino, Stefano, più realista di me (a volte anche troppo),  che già non ne oteva più (come dargli torto).

Nei mesi successivi ci capita di tutto: dalla catapecchia con 1000 lavori da fare alla casa carina ma troppo lontana a quella che sembrava essere la scelta definitiva per poi trasformarsi in una delusione.

Nel maggio 2014 Stefano ha un incidente e non molto carino. Ricordo ancora quante gliene avrei dette alla tizia che alla frase: “Disdico l’appuntamento perchè il mio compagno è in ospedale e nei prossimi giorni non riusciremo ad esserci”, senza nemmeno un commento di cortesia (quasi come fossimo merce e non persone), continua a propormi date (ma sei scema o cosa??). Del resto, il 90% dei venditori, sono così…anche se ho conosciuto l’altro 10%, più onesto e soprattutto educato…esiste davvero, non è una leggenda!

Poi, un bel giorno, scocca la scintilla. Lei è lì ad aspettarci: una ristrutturazione di una vecchia casa di corte, adibita a 4 appartamenti, con cortile e posto auto interni, a due passi (reali) dalla stazione (ma tipo che 5 prima che il treno arrivi esci e riesci anche a fare il biglietto) e a 10 minuti a piedi da casa di mio padre.

ALT! Pensavate fosse finita, vero? Eh no! Arriva il momento dell’arredamento. Cerca, trova, non ti piace, costa caro, scegli, prendi le misure, non ci sta, cambia scelta, colori, lavorazioni, come la facciamo, le porte, le piastrelle, i colori, litiga con il costruttore (un’altra razza buona per i calli. Consiglio spassionato?? Attaccatevi come sanguisughe e controllateli che questi pur di risparmiare fanno i furbi…alcuni spariscono pure), consegne, tempi, … (con tanto di possibili errori nel montaggio e conseguenze).

Ma c’è di più: il budget! Prima di comprare, quante trattative! E quanti crucci!!!! I nostri genitori ci hanno dato una grossa mano. Mio padre, poi, ci ha fatto avere il tasso di mutuo agevolato per figli di dipendenti (lavorava alla MPS..non vi dico il tasso…è così basso che quasi mi vergogno…ahahahahah XD). Calcoli, documenti, conti bancari, polizze, altri calcoli, ancora altri calcoli, percentuali, … con Francesco, il nostro caro venditore, che si è inventato a un certo punto che il costruttore aveva fretta…credici! (però che soddisfazione urlargli alle 8 del mattino… #comeiniziarebenelagiornata XD)

FINE? No! Da qui inizia l’avventura, con il trasloco, la tensione (da parte mia) dovuta al fatto di “lasciare l’ovile”, i primi mesi senza divano, mamma che si trasforma in una tuttofare con trapano e scala, ….

Insomma, un periodo bello ma decisamente stressante e non sempre facile…però, il risultato non ha prezzo (spese varie a parte :p) ^_^

Quindi, da domani alle 22 non dimenticatevi di sintonizzarvi su Fine Living, canale 49 del Digitale Terrestre, per scoprire insieme al coach immobiliare Marco Ramberti “gioie e dolori” dell’acquisto della prima casa… Compro Casa Finalmente!

 

Fall Winter

DONNA | DIARIO DEL WEB

Crea la tua dollyna ed entra nella Tribe Like-Me Design

– Il tubino nero: come indossarlo

Starbucks aprirà in Italia a Milano


Buzzoole

Ilaria Icardi
Pazza sognatrice che ama la vita, la moda, il cibo, i viaggi e lo show business. Benvenuti nel mio (caotico) mondo ;) | I'm a crazy dreamer, in love with fashion, life, travels, food and show biz. Welcome to my (cahotic) world ;) Google+

You May Also Like

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.